La squadra HEIG-VD dell’Hydrocontest e Fischer Connectors: un’accoppiata vincente

Success Story
Fischer Connectors sostiene con entusiasmo tutti gli eventi sportivi che permettono di presentare materiali e tecnologie d’avanguardia e dimostrare quanto siano importanti competenza e affidabilità quando il gioco si fa duro. Per l’azienda è un’emozione aiutare le giovani promesse dell’ingegneria a vincere le sfide ambientali e fare rivoluzionarie scoperte tecnologiche in grado di aprire la strada a nuove opportunità per il futuro.

Hydrocontest è una competizione nautica internazionale alla quale partecipano ogni anno scuole di ingegneria da tutto il mondo, nata per promuovere l’efficienza energetica nei trasporti marittimi, nonché ottimizzare e sviluppare le imbarcazioni di domani.

L’edizione 2017 ha visto confrontarsi squadre provenienti da 23 scuole, ciascuna delle quali aveva a disposizione la stessa batteria, lo stesso motore e lo stesso regolatore; ogni barca doveva rispettare le misure limite di 2.5 m x 2.5 m x 2 m.

HEIG-VDFischer Connectors ha supportato due scuole di ingegneria svizzere, la Scuola Politecnica Federale di Losanna e l’Alta Scuola di Ingegneria e Gestione del Cantone di Vaud (Haute Ecole d’Ingénierie du Canton de Vaud – HEIG-VD) di Yverdon, rifornendo entrambe le squadre (rispettivamente EPFL e HEIG-VD) di connettori ideali per le specifiche esigenze di ciascuna.

Ogni squadra si è cimentata in tre diverse categorie di gara:

  1. La categoria delle imbarcazioni "leggere", per il trasporto ricreativo. In questa sfida, ogni barca ha dovuto trasportare 20 kg. La squadra HEIG-VD, con il suo singolare scafo ricoperto di tele originariamente pensate per i sistemi ULM, ha conquistato il 3° posto, che è valso alla scuola il premio innovazione nella categoria delle imbarcazioni leggere.
  2. La categoria delle imbarcazioni "pesanti", per il trasporto di merci. In questa sfida, ogni barca ha dovuto trasportare 200 kg. La squadra HEIG-VD, con il suo catamarano, è riuscita a chiudere al 5° posto, preceduta dalla squadra EPFL, che ha invece vinto la gara.
  3. La categoria Lunga distanza, che consisteva in una gara della durata di un’ora, durante la quale le squadre hanno potuto utilizzare il tipo di imbarcazione (leggera o pesante) di loro scelta. Lo scopo era riuscire a percorrere la maggior distanza con il minor dispendio di energia, scaricando la batteria a fine gara.

Con le soluzioni delle gamme Fischer Core Brass e Fischer UltiMate™ Series, rinomate per la loro resistenza a qualsiasi tipo di sollecitazione esterna nel difficile ambiente marino, Fischer Connectors ha saputo rispondere alle esigenze di entrambe le squadre, per le quali era imprescindibile poter contare su affidabilità, robustezza e tenuta stagna dei connettori.

heigboat_hydrocontest2017_fischerconnectors.jpg

Com’era prevedibile, i connettori hanno ottimizzato le prestazioni delle imbarcazioni e la squadra HEIG-VD ne è stata entusiasta, specialmente per la loro affidabilità. Utilizzare i prodotti Fischer Connectors ha permesso alla squadra non solo di risparmiare tempo prezioso, ma anche di ridurre spazio e peso. In particolare, il team HEIG-VD è rimasta colpita dalla funzionalità e la semplicità di utilizzo del sistema di fissaggio del cavo. Nonostante il contatto con l’acqua marina e i numerosi urti durante i tragitti, alla fine della competizione i connettori non presentavano nessun segno di usura, né difetti o guasti meccanici. 

I membri delle squadre sostengono che siano diversi i fattori che hanno contribuito agli ottimi risultati conseguiti in gara: “Grazie al sistema push-pull, è stato possibile trasferire i componenti elettronici da un’imbarcazione all’altra in modo semplice ed efficace, in pochissimi istanti. E questo, a sua volta, ha permesso di preparare la seconda barca per la gara successiva in non più di un paio di minuti. Grazie alla semplicità di connessione, qualsiasi preoccupazione relativa alla perfetta tenuta dei connettori in ambiente marino è completamente svanita. Inoltre, nella categoria delle imbarcazioni leggere, questi connettori straordinariamente leggeri ci hanno consentito di ridurre di un terzo il peso della barca, rispetto all’anno scorso”.

Se da un lato i membri della squadra HEIG-VD e i colleghi-rivali dell’Hydrocontest si affrontano a colpi di know-how e ingegno, in un ambiente - quello marino - estremamente impegnativo, dall’altro lato i nostri ingegneri sfidano i propri limiti per minimizzare dimensioni e peso, massimizzare le prestazioni delle nostre soluzioni di connettività e garantire così ai nostri clienti di poter vincere qualsiasi prova o gara in cui decidano di cimentarsi. Auguriamo alla squadra HEIG-VD dell’Hydrocontest di continuare a raccogliere successi in tutte le future imprese.