Skip to main content

sensys fischer freedom

10 luglio 2020

Multiuso, amagnetico, robusto: il connettore ideale per i magnetometri SENSYS


Per i loro magnetometri, gli ingegneri progettisti di SENSYS erano alla ricerca di un connettore ultra robusto idoneo all’uso continuativo sul campo, che non presentasse i limiti dei connettori conformi agli standard militari (MIL).

I progettisti SENSYS hanno scoperto il primo prodotto dell’innovativa gamma Fischer Freedom™ Series con tecnologia "plug-and-use", il connettore Fischer LP360™. I requisiti specifici per i magnetometri includono molteplici aspetti: i connettori devono essere maneggevoli e, allo stesso tempo, evitare il rischio di uso improprio. Devono essere resistenti al vento e alle condizioni meteo avverse, facili da pulire e non devono generare campi magnetici, che rischiano di interferire con le misurazioni. Il connettore Fischer LP360TM ha ottenuto risultati eccellenti anche nei test per verificare l’assenza di magnetismo residuo. Questi connettori adempiono non soltanto tutti i requisiti, ma soddisfano pienamente anche SENSYS, poiché sono prontamente disponibili, anche per ordini di piccola entità.  

Fino al momento della scoperta del connettore Fischer LP360™, per i suoi strumenti di misurazione sul campo, SENSYS aveva usato connettori conformi agli standard militari (connettori MIL). Nonostante il design robusto e la loro idoneità a essere impiegati sul campo in modo continuativo, questi connettori presentavano però diversi limiti. Ad esempio, la configurazione dei contatti, di tipo maschio-femmina, che li rende soggetti a guasti se usati in maniera scorretta restando, in aggiunta, difficili da pulire. Inoltre, le spine sono collegate senza protezioni supplementari contro l’umidità e quindi richiedono soluzioni laboriose per essere coperte con speciali passacavi in gomma. Per questo motivo, SENSYS era alla ricerca di una soluzione di connettività con una tenuta stagna fino a IP68, più maneggevole e in grado di semplificare le operazioni di manutenzione, evitando il rischio di usi scorretti.

>> È possibile consultare l’articolo integrale di questa storia di successo qui (Sfide e opportunità, il progetto, la soluzione scelta, ecc.).